Perché usarlo? Aspiratore nasale

I neonati e bebè fino ai 6 mesi sono capaci di respirare solo con il naso.

 

Perché questo è un problema?

Con il nasino chiuso, non possono respirare bene e, di conseguenza, non è assicurata l’ossigenazione soddisfacente. Respirando per la bocca, gli mancano l’aria e così non possono dormire tranquillamente; alimentarsi al seno o al biberon diventa molto difficoltoso.

 

Cosa si può fare?

Come genitori, abbiamo l’obbligo di assicurare la respirazione attraverso il naso, poiché i bebè non sono ancora in grado di soffiarsi il naso autonomamente. Con l’aspirazione del naso sblocchiamo le vie respiratorie e procuriamo le condizioni del riposo e della nutrizione tranquilla.

Nella prima infanzia, i sintomi del raffreddore si possono presentare anche 5-6 volte all’anno. Quando entrati in comunità, le malattie si susseguono l’una all’altra. La respirazione costante attraverso la bocca può produrre mal di gola, tosse e bronchite.

 

Perché succede questo?

I bambini piccoli non sono ancora capaci di soffiarsi bene il naso a causa di motivi anatomici.

 

Il seno mascellare è una cavità verticale dalla forma lunata, con l’uscita in sommità verso la fossa nasale. La secrezione nasale in eccesso si trova, per leggi della fisica, nella parte inferiore della cavità, da dove non può risalire da sola.

 

Il risultato: Per superinfezione, la secrezione in stasi nel seno mascellare può causare bronchite, otite media o sinusite mascellare.

 

La maggior parte dei bambini non è ancora in grado di soffiarsi il naso autonomamente, dovuto all’ingrandimento delle tonsille faringee (dovuto alla crescita dei denti), il che può causare dei problemi gravi nella respirazione e nel funzionamento della tuba uditiva. La tuba uditiva dei bambini è molto più corta, ha la pendenza più ripida, e così le secrezioni nasali possono arrivare senza ostacoli nell’orecchio medio.

 

Il risultato: L’otite media e l’ipoacusia possono avvenire facilmente e sono nocivi all’evoluzione fonetica.

 

Perché questo è un problema?

Nel caso di queste malattie, le secrezioni nasali intense si accumulano nei sinus paranasali del viso e questo può generare parecchie malattie. Il deterioramento della respirazione attraverso il naso affetta pure la voce caratteristica di una persona, trasformandola in una nasale sgradevole.

 

Cosa si può fare per prevenire le complicazioni?

Togliendo la secrezione in eccesso dalla fossa nasale inferiore e anche dal lato delle cellule etmoidali, si possono prevenire parecchie malattie oppure accelerare la guarigione. Con la detersione nasale corretta, si può evitare delle complicazioni serie e anche i trattamenti con medicine.

 

Fin dall’infanzia, si possono presentare sintomi di allergia.

 

Come si può riconoscere i sintomi?

Oltre allo starnuto e all’irritazione agli occhi, si gonfia la mucosa dei seni paranasali, producendo secrezione in eccesso.

 

Perché questo è un problema?

Soffiandosi il naso, la secrezione può essere tolta dalla parte superiore della fossa nasale. Invece, ritorna nel seno mascellare e, dovuto all’anatomia di essi, non ne può uscire. Le secrezioni mucose in stasi sono terreno di coltura per i batteri e viri, inoltre, possono causare un’infiammazione acuta dei seni paranasali.

 

Cosa si può fare?

Insieme alla soluzione fisiologica, la detersione nasale elimina la secrezione in stasi e piena di allergeni dai seni paranasali, dando un lavaggio alla fossa nasale. Così si può evitare la superinfezione e, nello stesso tempo, alleviare i sintomi come la rinorrea, lo starnuto e l’irritazione agli occhi. Oltretutto, si può diminuire la possibilità dei trattamenti a mezzo di medicamento o l’uso degli spray nasali non steroidei.

Non esitate!

Ordinate oggi il Nosiboo!

Nosiboo su Amazon
You seem to be browsing from outside the EU.
You might find the content on our International site more relevant.